21 gennaio 2010

No, guarda

No, guarda, non posso venire perché è il compleanno di mia figlia.
No, guarda, non posso venire perché ho il compromesso per la nuova casa.
No, guarda, non posso venire perché è morto mio zio.
No, guarda, non posso venire perché mi arriva la visita fiscale.
No, guarda, non posso venire perché devo studiare dei documenti per la riunione di domani.
No, guarda, non posso venire perché mi tocca stirare e ce n'è una pila fino al soffitto.
No, guarda, non posso venire perché voglio assolutamente controllare dov’è finito il libro che dovevo restituire il mese scorso alla biblioteca.
No, guarda, non posso venire perché questa settimana ho deciso di riascoltarmi tutta la discografia delle sigle televisive anni ’80 e sono ancora a un terzo.
No, guarda, non posso venire perché il mio vicino di casa è partito e gli ho dato la disponibilità a firmare per le raccomandate.
No, guarda, non posso venire perché non so cosa mettermi.
No, guarda, non posso venire perché è l’anniversario di quando il pappagallino ha detto “ciao, bel rutto” per la prima volta.
No, guarda, non posso venire perché qua c’è un sacco di polvere e se non spolvero oggi non spolvero più.
No, guarda, non posso venire perché sospetto che uno dei pescetti dell’acquario stia rubando il mangime agli altri due e devo star qui a controllare.
No, guarda, non posso venire perché oggi non è giornata.
No, guarda, non posso venire perché proprio non posso.
Però tu richiamami, eh, che ho un sacco di voglia di vederti.

8 commenti:

  1. no guarda, mi hai dato delle idee eh! bello zu!

    RispondiElimina
  2. no guarda ho una gran voglia di verderti ma mi si è appannata la vista

    mi ha ricordato la scena dei blues brothers con belushi

    RispondiElimina
  3. Grazie Giulio!!! Posso prendere appunti ?? ;-D
    SARA

    RispondiElimina
  4. devo assolutamente procurarmi un acquario con tre pesciolini :)

    RispondiElimina
  5. "perché mi tocca stirare" me lo sono sentita dire davvero, molti anni fa, da un amico svedese. Felix Ungerssen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. F.U., roba da commedia d'alta classe.

      Elimina

Grazie per aver letto le mie parole, sarò lieto di leggere le tue.



a cura di Giulio Pianese

scrivimi