13 dicembre 2012

A cavallo degli occhi

Cosa t'ha portato Santa Lucia? Non dire "niente", non dirlo, perché di sicuro potresti trovarti in qualunque momento o spazio futuro a rimpiangere ciò che qui e ora hai e vivi o puoi avere e vivere senza magari apprezzarlo a dovere, perché la cosa più facile è dare per scontato quanto c'è di bello e buono e non accorgersi che riempie tempo e spazio, sia pure come un groviera bucherellato dalla malinconia o dal desiderio non (ancora) soddisfatto. Cosa t'ha portato santalùssia, mandarini e bagigi? Addentali, ma solo dopo averli sbucciati, ché solo allora saranno delizie, semplici e dirette, non elaborate né artificiose, delizie antiche rinnovabili. Cosa ti porterà ancora Santa Lucia? Tutto, tutto quel che vorrai davvero accogliere. Preparati, dunque, prepara cuore e sguardo.

6 commenti:

  1. bello....
    credo che santa Lucia, ormai fagocitata da un obeso natale, sopravviva solo nella bergamasca...
    Pablo

    RispondiElimina
  2. Quando e dove
    lo sguardo abbraccerà 'immenso.

    Quando e dove,
    Sorrideranno d'intenso.

    Quando e dove,
    Incroceranno gli sguardi,

    Che non più alti,
    Raggiungeranno il profondo.
    Su di un mare disteso!

    Stella*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' brutta e non c'entra niente!
      Laura

      Elimina
  3. Gioia, ma non era per te
    *

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio sperare! Ma poi che c'entra, brutta resta!
      Laura

      Elimina

Grazie per aver letto le mie parole, sarò lieto di leggere le tue.



a cura di Giulio Pianese

scrivimi